5 febbraio 2018 F Crisafulli

Content marketing: contenuti efficaci per il tuo business

In questo articolo parleremo di content marketing. Ma prima, facciamo qualche passo indietro.

Se fino a pochi anni fa i contenuti promozionali erano limitati essenzialmente a carta e inchiostro, senza che vi fosse la possibilità di stabilire con certezza se il contenuto fosse stato effettivamente letto e se fosse d’impatto sui potenziali clienti, oggi il mondo del marketing si è rivoluzionato completamente grazie ad internet. Il marketing dà la possibilità di inserire, per esempio all’interno di un sito internet, un grande numero di contenuti.

Tuttavia, tutti i competitor hanno la possibilità di fare lo stesso. Attirare l’attenzione del cliente è sempre più difficile. E’ necessario avere un efficace piano di somministrazione e scelta dei contenuti. Questo deve essere pre-strutturato, indirizzato ad un target preciso di utenti, che ci permetta di misurare i risultati ottenuti dalla campagna stessa. E’ qui che entra in ballo il content marketing.

Innanzitutto è necessario definire cos’è il content marketing, dove la nostra strategia si colloca.

“Il Content marketing è una branca del marketing che funziona attraverso la condivisione di materiali online di qualità per attrarre e sviluppare rapporti con la target audience di un brand.”

Si tratta quindi di condividere informazioni che possano essere ritenute utili dalle persone che le ricevono. Per fare ciò è necessario che un dato contenuto possa raccontare una storia, possa rispondere alle esigenze di un determinato pubblico o che vada ad arricchire l’idea del brand e del proprio trust. Con il content marketing si incoraggiano i rapporti con i nuovi potenziali clienti, si ottengono lead e, in ultimo, si migliora il posizionamento del nostro brand nei motori di ricerca.

Impostare una content marketing è un processo meditato e accurato, per questo abbiamo individuato 5 step essenziali, in modo da avere contenuti efficaci e che portino a risultati certi.

 

  1. Analizza il tuo target

La prima cosa da fare è andare ad analizzare dove ti trovi nella nicchia dei tuoi potenziali clienti. Per farlo, è necessario esaminare a tutto tondo i tuoi dati: quali sono i tuoi visitatori, i loro responsi, a chi interessano i tuoi contenuti. In questo modo riuscirai a delineare quelli che sono i tuoi punti di forza e quelli di debolezza e creare contenuti di valore per il tuo pubblico.

  1. Il content marketing ha bisogno di obiettivi specifici

Una volta che avrai segmentato il tuo pubblico dovrai passare ai contenuti che vuoi trattare. Questi devono essere specifici per il target di riferimento che hai individuato. I tuoi obiettivi devono inoltre essere misurabili: se un obbiettivo non è misurabile non ti permette di capire se stai facendo progressi e se la tua strategia funziona.

  1. Crea un piano di contenuti

Per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato, hai bisogno di contenuti che siano ad hoc per il pubblico al quale vuoi dirigerti. Hai bisogno di un piano concreto e per farlo, puoi partire innanzitutto da un’analisi delle principali tendenze: il content marketing ti aiuterà a vedere ciò che stimola l’interesse degli individui.

Il tuo content plan dovrà essere preciso, dovrai stabilire in anticipo la frequenza di pubblicazione dei post e come strutturarli: fai in modo che mostrino il valore della tua azienda, ciò che ti distingue dagli altri competitor.

  1. Sii SEO-friendly

Gli esperti di SEM dicono sempre:

“Se nascondi un cadavere nella terza pagina dei risultati di Google, nessuno lo troverà mai.”

Se ci rifletti, non c’è nulla di più vero: quante volte prendi in considerazione i risultati che vanno oltre la seconda pagina di Google quando cerchi qualcosa? “Mai”, è probabilmente la tua risposta. L’obiettivo della strategia SEO è proprio quello di fare in modo che le tue pagine appaiano facilmente agli utenti che ricercano contenuti affini a quelli che tu proponi.

È un gioco di parole chiave: per un buon content marketing dovrai trovare un equilibrio tra le parole chiave che gli utenti utilizzano con maggior frequenza nelle loro ricerche e quelle con livelli di concorrenza bassi.

  1. Monitora la tua distribuzione

Non puoi pretendere che sia solo il tuo pubblico a diffondere i tuoi contenuti, è necessario che organizzi un content plan che permetta agli stessi di essere facilmente trovabili dal tuo pubblico. I metodi di distribuzione più efficaci sono:

  • condivisioni sui social, campagne PPC, tra cui Facebook Ads, Pins Promoted e YouTube Ads;
  • newsletter settimanali o mensili con i contenuti di punta del tuo sito, inviati a chi si è iscritto agli aggiornamenti delle tue pagine web;
  • utilizzo di siti per la distribuzione e la pubblicazione di contenuti, come Medium e gli aggiornamenti di LinkedIn.

La distribuzione non è un elemento da sottovalutare, devi utilizzare, anche con strumenti come Google Analytics, i siti e i canali che inviano più traffico sulle tue pagine ed utilizzare queste informazioni per ottimizzare il tuo lavoro.

In conclusione, una Content marketing rappresenta un investimento a lungo termine che necessita di tempo per il raggiungimento di risultati, ma porta a frutti duraturi ed efficaci. Questi daranno un forte valore aggiunto alla tua azienda. Affidarsi a degli esperti nel settore, rappresenta altresì un modo per raggiungere i propri risultati di Content Marketing in maniera maggiormente efficace.

Nei nostri precedenti articoli abbiamo anche parlato di Netiquette, del Perché è importante avere un sito web, delle tecniche del SEOSocial Media Marketing, di 7 consigli indispensabili per la crescita della tua attivita’ e di Linkedin per le aziende.